Gabriella Liguori

Gabriella+Testo2


Gabriella Liguori è nata a San Giovanni Rotondo il 13-10-59 e vive a Bari dal 1968. Dopo essersi laureata in Storia dell’Arte, ha iniziato la sua carriera professionale in Lombardia e attualmente insegna Lettere in un Istituto Tecnico di Bari.
La primaria passione per l’arte si concretizzò negli anni Ottanta in alcune pubblicazioni concernenti la pittura fiamminga, cui si sono aggiunti nel tempo e per forza di cose, interessi relativi alle tecniche didattiche e formative e rivolti anche alla qualità del servizio scolastico.

Gabriella5 (Small)Nelle sue peregrinazioni ‘didattiche’ (in tutte le scuole d’Italia, come le piace dire) ha svolto anche ruoli di carattere organizzativo, oltre che entrare in contatto con tutte le problematiche giovanili. Ciò le ha consentito di maturare una ampia e profonda esperienza in questo ambito, ma soprattutto le ha consentito di mantenere viva la curiosità per molti aspetti del reale.
Il ruolo di educatore è stato dunque nel tempo condiviso con molteplici interessi: i viaggi e la fotografia, l’arte e la letteratura, la musica e il cinema, lo sport, la danza sportiva, il canto corale.

Da questa ‘intraprendenza’dell’intelletto e del ‘cimento’ personale è scaturita nel 2009 la mostra Nel Basso dei Cieli che, con Daniele, compagno di vita e di avventure del cuore, ha unito le foto di lei alle poesie di lui.Gabriella 4 Le foto non sono frutto di una ricerca insistente, ma semplicemente le compagne di una vita…da incontrare e rivedere per ricordare, per riscoprire, per riflettere. 

La ricerca dentro di sé…quella invece è un viaggio intrapreso lontano nel tempo fino all’approdo di oggi. Da qualche anno infatti Gabriella ha incontrato le tecniche motivazionali e per l’equilibrio emozionale, per la comunicazione efficace ed empatica.

Oggi è master in Programmazione Neuro Linguistica bioetica e ama pensare che l’armonia con se stessi e col mondo non possa prescindere dalle relazioni umane. E così ha incontrato la bella morale che suggella gli impegni futuri: “Camminare da solo è possibile, però il buon viaggiatore sa che il gran viaggio, quello della vita, richiede compagni.” (D.H. Càmara)

I commenti sono chiusi